Modifica dello Statuto del Comune di Milano: l’acqua è un bene comune!

Il COMUNE DI MILANO HA APPROVATO LA MODIFICA DELLO STATUTO DEL CONSIGLIO COMUNALE CHIESTA DA ANNI DAL COMITATO MILANESE ACQUAPUBBLICA

Nella seduta dello scorso 8 ottobre 2012 il Consiglio Comunale di Milano ha deliberato di  integrare l’art.79 dello Statuto del Comune di Milano aggiungendo dopo il comma 5 il seguente comma:

“6. Il Comune riconosce l’acqua quale patrimonio dell’umanità, bene comune, diritto inalienabile di ogni essere vivente. Il servizio idrico integrato è di interesse generale ed il Comune ne assicura il carattere pubblico”

39 consiglieri presenti, 29 voti favorevoli, 7 astenuti (Forte Gallera Masseroli Osnato Rizzi Tatarella Vagliati) e 3 presenti e non partecipanti al voto (Abagnale De Corato Moioli).

Da anni aspettavamo questo gesto politico. Siamo grati al gruppo consiliare del M5S, che ha presentato la richiesta di delibera, e a tutti gli altri consiglieri che l’hanno sostenuta e votata.

Siamo grati a questa Amministrazione che ha finalmente avuto il coraggio di superare un colpevole ritardo nel riconoscere che il principio dell’acqua bene comune deve far parte dei principi ispiratori della politica di questa città.

Adesso ci aspettiamo che nella costruzione dell’area metropolitana il Consiglio e la Giunta sappiano fare della politica idrica un momento decisivo nella definizione della nuova comunità allargata e nel coinvolgimento della cittadinanza in questo processo.

Comitato Milanese Acquapubblica

Informazioni su acquapubblicamilano

Comitato per l'Attuazione dei Referendum Acqua Bene Comune di Milano e provincia
Questa voce è stata pubblicata in acqua pubblica e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.