Incontro con Presidente e capigruppo del Consiglio Provinciale di Milano

Di seguito, un resoconto dell’incontro con il Presidente e i capigruppo del Consiglio Provinciale di Milano tenuto in data 06/10/2011

 

Il CARA (Comitato per l’attuazione dei referendum sull’acqua bene comune) ha incontrato il Presidente del consiglio Provinciale Bruno Dapei, il vicepresidente Raffaele Cucchi, e i capigruppo (o delegati) Gabriella Achilli (lista Penati), Pietro Mezzi (SEL), Massimo Gatti (un’altra provincia, PRC, PdCI), Luca Gandolfi (IDV), Matteo Mauri (PD), Gianbattista Fratus (Lega) e Francesco Esposito (PDL). Per il CARA erano presenti Giovanna, Dario e Giancarlo.

L’incontro è durato un paio d’ore, con toni molto cordiali e costruttivi. In particolare è stata richiamata la preoccupazione per la situazione provinciale che presenta diverse anomalie risalenti alla delibera dell’ATO del 2004 (separazione tra patrimoniali ed erogatore e presenza di cinque società, affidamento dell’erogazione con la clausola della privatizzazione del 40% entro il 31/12/2011), e l’intenzione di superare la separatezza dei due ATO (Provincia e Comune) per rilanciare un ragionamento sul bacino in vista di un lavoro concreto per il governo dell’area metropolitana.

Sono intervenuti quasi tutti i capigruppo, rilevando l’importanza dell’esito referendario e la necessità di approfondire le tematiche richiamate dal CARA nelle sedi istituzionali e con i soggetti interessati (anche le Aziende del settore), al fine di prendere le opportune decisioni che spettano alla Provincia, le più urgenti entro la fine dell’anno, altre con i tempi necessari agli approfondimenti e ai percorsi necessari.

Tra le decisioni da prendere, diverse forze politiche si sono espresse per la riunificazione dei segmenti “gestione” ed “erogazione”, e per la fusione delle diverse Aziende in una unica; per l’affidamento col sistema “in house”; per l’inserimento nello statuto provinciale del principio dell’acqua bene comune, e per aprire un dibattito nella prospettiva di superare la separazione tra città e provincia con un governo unico metropolitano dell’acqua (consultazioni in tal senso sono già avviate con il Comune).

Nelle conclusioni il Presidente ha riconosciuto l’importanza di tutti i temi sollevati dal Comitato, si è impegnato a proseguire il dibattito politico, riconoscendo il ruolo di interlocutore del CARA, e apprezzandone la collaborazione e il contributo; ha assicurato che il Comitato sarà convocato dalla Commissione ambiente entro poche settimane (ottobre) in modo da tenere entro novembre un dibattito in Consiglio provinciale sui temi sollevati.

Al termine dell’incontro il Presidente ha condiviso la necessità di diffondere un comunicato stampa condiviso.

Informazioni su acquapubblicamilano

Comitato per l'Attuazione dei Referendum Acqua Bene Comune di Milano e provincia
Questa voce è stata pubblicata in acqua pubblica, Lombardia e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.